• All
  • 2009
  • 2010
  • 2011
  • 2012
  • 2013
  • 2014
  • LAP - Anno 2009
    • 2009
  • LAP - Anno 2010
    • 2010
  • LAP - Anno 2011
    • 2011
  • LAP - Anno 2012
    • 2012
  • LAP - Anno 2013
    • 2013
  • LAP - Anno 2014
    • 2014
  • White Hole 1
  • White Hole 2
  • White Hole 3
  • White Hole 4
  • White Hole 5
  • White Hole 6

White Hole di Alessandra Andrini

  

Alessandra Andrini

Nata a Ravenna nel 1958, vive e lavora a Bologna. Dopo la facoltà di Scienze Politiche ed un periodo di attività in campo cinematografico, nel 2001 si dploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna. La sua ricerca artistica si concentra soprattutto sulla dimensione urbana. La sua è una esperienza che si sviluppa in rapporto dinamico col contesto urbano, architettonico e paesaggistico, con l’ambiente, con la storia, con la memoria collettiva. una curiosità che porta con  se i mille occhi del guardare collettivo. E con questi cerca di reincontrarsi/scontrarsi.  Scrive di sé:

“Il mio lavoro si nutre delle architetture dellla città. Tento di impossessarmene, di lasciare che sia lo spazio a stimolare un sistema di relazioni all’interno della mia installazione. Credo che in molti dei miei lavori si possa leggere una tensione ad indagare l’essenza dell’ immagine, della fotografia , del rapporto col virtuale. A volte l’intento è dichiarato, altrove è proprio mettendo in atto un sistema visivo di estrema  vicinanza con la percezione del reale che cerco un  varco che possa generare un secondo livello di pensiero sull'immagine.” 

Il percorso espositivo inizia nel 1997 negli spazi della Stazione di Bologna e trova il primo riscontro internazionale con EastInternational 2000, Norwich, UK , a cui segue  la candidatura per il P.S.1 International Studio Program nel 2001, continuando in Italia e all’estero  in un percorso a doppio binario fra spazi privati ed installazioni di public-art.  

Docente di design urbano e di metodologia della progettazione all’Accademia di Belle Arti di Ravenna.

http://andrini.info

FaceBook  Twitter